Lecce, lui è in cella, lei è ai domiciliari. In cella anche un dirigente Asl. Il Gip: «Molteplici episodi di corruzione o di abuso, prostituita la funzione in cambio di incontri e favori»Clicca qui per leggere l’articolo originale